Diritti delle persone autistiche

Diritti delle persone autistiche

La Carta dei diritti delle persone con autismo è stata redatta dall’associazione Autism Europe in collaborazioni con specialisti internazionali ed è stata adottata dal Parlamento Europeo il 9 maggio 1996.

 

Le persone autistiche devono poter godere degli stessi diritti e privilegi dell’intera popolazione europea nella misura delle proprie possibilità e del proprio miglior interesse.

Questi diritti devono essere valorizzati, protetti e applicati con una legislazione appropriata in ogni Stato.

Devono essere tenute in considerazione le dichiarazioni delle Nazioni Unite sui Diritti dei Disabili Mentali (1971) e sui Diritti delle Persone Handicappate (1975) e le altre dichiarazione sui Diritti umani. In particolare, per quanto riguarda le persone con autismo, si dovrebbe includere quanto segue:

  1. IL DIRITTO per le persone autistiche a una vita piena e indipendente nella misura delle proprie possibilità.
  2. IL DIRITTO per le persone autistiche a una diagnosi e una valutazione clinica precisa, accessibile e imparziale.
  3. IL DIRITTO per le persone autistiche ad una educazione accessibile e appropriata.
  4. IL DIRITTO per le persone autistiche o i propri rappresentanti a partecipare a ogni decisione riguardo al proprio futuro e, per quanto possibile, al riconoscimento e al rispetto dei propri desideri.
  5. IL DIRITTO per le persone autistiche ad una abitazione accessibile e appropriata.
  6. IL DIRITTO per le persone autistiche alle attrezzature, all’aiuto e alla presa in carico necessaria a condurre una vita pienamente produttiva, dignitosa e indipendente.
  7. IL DIRITTO per le persone autistiche di un reddito o ad uno stipendio sufficiente a provvedere al proprio sostentamento.
  8. IL DIRITTO per le persone autistiche a partecipare, per quanto possibile, allo sviluppo o alla gestione dei servizi realizzati per il loro benessere.
  9. IL DIRITTO per le persone autistiche a consulenze e cure accessibili e appropriati per la propria salute mentale e fisica e per la propria vita spirituale, cioè a trattamenti e cure mediche accessibili, qualificati e somministrati soltanto a ragion veduta e con tutte le precauzioni del caso.
  10. IL DIRITTO per le persone autistiche a una formazione corrispondente alle proprie aspirazioni e a un lavoro significativo senza discriminazione o pregiudizi; la formazione professionale e il lavoro dovrebbero tener conto delle capacità e delle inclinazioni individuali.
  11. IL DIRITTO per le persone autistiche a mezzi di trasporto accessibili e alla libertà di movimento.
  12. IL DIRITTO per le persone autistiche ad aver accesso ad attività culturali, ricreative e sportive e a goderne pienamente.
  13. IL DIRITTO per le persone autistiche a godere e usufruire di tutte le risorse, i servizi e le attività a disposizione del resto della popolazione.
  14. IL DIRITTO per le persone autistiche ad avere relazioni sessuali, compreso il matrimonio, senza coercizione o sfruttamento.
  15. IL DIRITTO per le persone autistiche (o i propri rappresentanti) alla rappresentanza e all’assistenza giuridica e alla piena protezione dei propri diritti legali.
  16. IL DIRITTO per le persone autistiche a non dover subire la paura o lo minaccia di un internamento ingiustificato in ospedale psichiatrico o in qualunque altro istituto di reclusione.
  17. IL DIRITTO per le persone autistiche a non subire maltrattamenti fisici o abbandono terapeutico.
  18. IL DIRITTO per le persone autistiche a non ricevere trattamenti farmacologici inappropriati o eccessivi.
  19. IL DIRITTO per le persone autistiche (o i propri rappresentanti) all’accesso ad ogni documentazione personale in campo medico, psicologico, psichiatrico o educativo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *