Halloween e autismo: consigli ai genitori per divertirsi serenamente

Halloween, la festa di tradizione americana, è diventato un appuntamento fisso anche in Italia. Durante la notte del 31 ottobre grandi e piccoli si travestono da mostri, zombie, mummie, fantasmi e personaggi di fantasia al grido di “dolcetto o scherzetto”.

Halloween può essere un’occasione divertente anche per i nostri bambini con autismo? Sì, se sappiamo riconoscere e rispettare le loro esigenze e i loro ritmi.

 

Vogliamo condividere con te alcuni suggerimenti ispirati dai genitori dei ragazzi nel centro specializzato per il trattamento dell’autismo del Boone Fetter Clinic di Los Angeles, raccolti da Autism Speaks.

 

Prepara il tuo bambino alla festa di Halloween

  • Crea una storia su come potrebbe andare la giornata della festa di Halloween, con immagini e disegni. Questo può aiutere il bambino a prepararsi alle attività che lo aspettano e i genitori a capire verso cosa mostrano più entusiasmo e cosa li mette in difficoltà.
  • Se il tuo bambino indosserà un costume per Halloween, faglielo provare nei giorni precedenti. Assicurati che sia confortevole e che si senta a suo agio.
  • Se ti rendi conto che non gli piace indossare una maschera o un costume non forzarlo. Parla con lui per comprendere il motivo per il quale gli dà fastidio. È possibile che parlandone si abitui a portarlo.
  • Fagli indossare il costume per tempi brevi, aumentando gradualmente la durata.
  • Prova ed esercitati con il tuo bambino nel suonare i campanelli dei vicini e nel richiedere dolci e caramelle.
  • Puoi cominciare simulando questi passaggi in casa, per poi spostarvi da vicini e amici.

 

Partecipa alla festa di Halloween con il tuo bambino

  • Nessuno meglio di te conosce le preferenze de tuo bambino, perciò pianifica solo attività a cui è abituato e che gli piacciono. Per esempio, se sai che girare per il quartiere chiedendo “dolcetto o scherzetto” non lo farebbe sentire a suo agio, limitatevi a visitare tre case vicine. L’anno successivo, eventualmente, potrete aggiungerne altre.
  • Fai partecipare il tuo bambino ad una festa a tema Halloween organizzata dalla sua scuola, dal quartiere o da un’associazione, in un luogo che conosce e dove si sente sicuro.
  • Accordati con familiari e amici con cui tuo figlio si trova bene e organizzatevi per divertirvi insieme ad Haloween.
  • Se tuo figlio ha paura di uscire di notte, pianifica un giro durante il giorno oppure un percorso all’interno di casa vostra o nel vostro palazzo.
  • Se partecipi alla distribuzione dei dolci ai bambini mascherati, coinvolgilo nella preparazione e sperimenta nei giorni precedenti dei modi per salutare e offrire le caramelle ai visitatori.

 

Ricorda sempre di rispettare la sua volontà, di cogliere i suoi segnali di fastidio o imbarazzo. Per un bambino con autismo la festa di Halloween può essere un momento stimolante e divertente. Non precludergli la possibilità di partecipare facendoti prendere dalle preoccupazioni, ma non pretendere neppure che cambi le sue abitudini per quella giornata.

Infine, l’ultimo e il più importante dei suggerimenti che ci sentiamo di passarti è osserva il tuo bambino e, se si sta divertendo, sii felice e divertiti con lui!

Vuoi partecipare in diretta alla prossima intervista? Clicca qui e riserva il tuo posto

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *