0€ di 0€ raccolto
Project In:

Voglio andare lontano

Per stimolare l’inclusione lavorativa e promuovere l’autonomia delle persone autistiche, l’Associazione Dalla Luna – Professionisti per l’autismo dal 2018 ha avviato laboratori in cui ragazze e ragazzi nello spettro autistico potessero mettersi alla prova con le professioni della ristorazione, guidati dai trainer professionisti di Ad Horeca, scuola specializzata nella formazione delle professioni del food & beverage.

Visti i risultati positivi osservati nell’apprendimento e nell’interesse mostrato dai ragazzi, l’Associazione ha deciso di realizzare a Bari un’Academy stabile che possa formare ragazze e ragazzi tra i 16 e i 30 anni con disturbi pervasivi dello sviluppo e altre disabilità cognitive, con l’obiettivo di prepararli al mondo del lavoro e alla vita autonoma.

Il progetto ha preso il nome Voglio andare lontano, proprio perché l’ingresso nel mondo del lavoro rappresenta, insieme all’istruzione e alla vita sociale, un passo fondamentale verso un futuro autonomo, quello che tutte le famiglie sognano per i loro figli.

“Tutto è nato tra i banchi di un istituto superiore, 6 anni fa, mentre io e la mia collega Sabrina, lavoravamo con un ragazzo all’epoca diciottenne. Ci siamo interrogate, guardandolo mentre portava a termine un’attività per lo sviluppo dell’autonomia, su cosa sarebbe successo alla fine del suo percorso scolastico e ci siamo rese conto che a questa domanda, non sapevamo dare risposta.

Per i genitori questa condizione diventa, a lungo andare, un incubo con cui sono costretti a scontrarsi. Fu lì che la dott.ssa Isabella Sabrina Dellino pensò di proporre ad Ad Horeca, scuola specializzata nella formazione delle professioni del food & beverage, di unire le forze con l’associazione Dalla Luna, per dare la possibilità di vivere un’esperienza in una vera e propria cucina professionale a lui e a tutti i ragazzi che avrebbero concluso a breve il percorso scolastico.”

Per noi il punto di partenza era dare al nostro studente la possibilità di fare un’esperienza. Durante il corso, in realtà, ci siamo rese conto che le loro abilità andavano ben oltre quello che avevamo immaginato: i ragazzi erano molto bravi e appassionati. Alcuni di loro, in particolare, hanno dimostrato di essere abili e precisi nelle tecniche e questo ci ha entusiasmato”, racconta la dott.ssa Sara Alfio, pedagogista e coordinatrice del progetto “Voglio andare lontano” insieme alla dott.ssa Isabella Sabrina Dellino.

Tutto il team di psicoterapeuti, pedagogisti e terapisti di Dalla Luna è impegnato attivamente in questo progetto, che ha già raccolto nel tempo il fondamentale supporto del Comune di Bari, che ha selezionato l’Associazione tra i vincitori del bando “URBIS” (una misura del PON Città Metropolitane 2014/20 dedicata alle imprese sociali di prossimità nelle aree più fragili della città), e Fondazione Megamark, che l’ha sostenuta con l’iniziativa “Orizzonti Solidali 2019/2020”, in collaborazione con i supermercati A&O, Dok, Famila e Iperfamila, destinato al terzo settore pugliese.

Per contribuire al finanziamento dei lavori di adeguamento degli ambienti e trasformarli in un laboratorio food e caffetteria, dove si terranno le lezioni pratiche dell’Academy, e in una sala eventi, l’Associazione Dalla Luna ha avviato anche una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Eppela.

Al pari di altri progetti nati in altre parti d’Italia, come PizzAut nel milanese e il Tortellante a Modena, che negli ultimi anni hanno stretto il legame tra professioni della ristorazione e persone nello spettro autistico, l’Academy di “Voglio andare lontano” di Bari rappresenterebbe una grande innovazione nel Sud Italia.

Se n’è già accorta MSD Italia che, attraverso l’iniziativa MSD Crowdcaring, ha selezionato “Voglio andare lontano” tra i migliori progetti relativi alla rimozione di tutte le barriere sociali e personali che possono limitare la vita quotidiana delle persone.

La raccolta fondi online “Voglio andare lontano” è anche un modo per sollevare l’attenzione sull’inclusione lavorativa della neurodiversità e richiamare tutte e tutti a un piccolo gesto che può significare davvero molto per il futuro delle persone autistiche.

1,00
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Totale Donazione: 1,00€